Stefano Pioli e il ciclismo

Via prendiamo al volo Stefano Pioli e colgo l’occasione per ringraziarlo per la sua disponibilità dimostrata nei miei confronti.

Stefano allenatore della ACF Fiorentina ,nella quale giocò dal 1989 al ’95, presente al Giglio D’oro per ritirare il premio dedicato a #Alfredo #Martini Nell’intervista fatta è emersa la passione per il ciclismo.
Un allenatore di calcio che pedala e tifa per chi?

All’inizio per Francesco Moser poi per il mitico Gianni Bugno e per l’attualità Stefano tifa per lo squalo Vincenzo Nibali . Che dire…. #Stefano sei #una #persona con una #umiltà da #campione…. #mister #in #bocca #al #lupo !

Intervista a Francesco Moser

Alla 44esima edizione del Giglio D’oro di Saverio Carmagnini non poteva mancare Francesco Moser…. la storia del ciclismo passato presente e futuro.

Anche se in tanti stanno parlando di Ignazio Moser e Cecilia Rodriguez official ,l’uomo che ha scritto la storia (del ciclismo mondiale) uscirà con il suo film, una pellicola che racconterà la sua vita e le sue gesta.

Ebbene sì… !
Un film adatto per tutti perché sono convinto che in questo film oltre alle vittorie ci sarà anche una morale che arricchirà ognuno di noi.Francesco Moser #intramontabile ! e #Inimitabile!

Il G.S. Mastromarco alla 44esima edizione del Giglio D’Oro

Non poteva mancare il G.S. Mastromarco alla 44esima edizione del Giglio D’oro di Patron Saverio Carmagnini.

Infatti presentissimo il Presidente del team dell’università del ciclismo #Carlo #Franceschi e il direttore sportivo corteggiato da tanti team ma fedele a Mastromarco #Gabriele #Balducci .

Perché l’università del ciclismo?

Perche’ in un piccolo paese come Mastromarco il ciclismo è stato sempre presente e vivo sfornando tanti i ciclisti come #Riccardo #Chiarini, #Damiano #Caruso, #Mirko #Selvaggi, #Valerio #Conti, #Giovanni #Monsalve, #Antonio #Santoro, #Paolo #Simion, #Alberto #Bettiol, #Eros #Capecchi
#Antonio #Nibali #Mirko #Trosino #Alex #Turrin ecc.

Sicuramente me ne dimenticherò qualcuno ma per chiudere ricordiamo Vincenzo Nibali …. dove proprio in questa occasione Carlo accompagna il suo Vincenzo a ritirare il 6° Giglio D’oro .
#Presidente #in #bocca #al #lupo!

Davide Boifava alla domanda su Marco Pantani lascia trasparire una forte emozione !

#DAVIDE #BOIFAVA #LASCIA #TRASPARIRE #UNA #FORTE #EMOZIONE !

#Davide #Boifava viene premiato al 44esimo Giglio D’oro da Saverio Carmagninicon il premio alla carriera,un premio dedicato a chi è riuscito a dare tanto al ciclismo.

Davide Boifava è stato un corridore dove è riuscito a vincere 2 titoli italiani su pista,nella specialità dell’inseguimento,con altre vittorie su strada. Dopo dieci anni di professionismo finisce la carriera da atleta,ma ne incomincia un’altra quella da direttore sportivo. Per ben 28 anni Davide è riuscito a guidare campioni del calibro come Visentini Roberto Michele Bartoli Stephen Roche Giovanni Battaglin Claudio Chiappucci Guido Bontempi Paolo Bettini Ivan Basso e da ultimo voglio nominare Marco Pantani Marco Pantani, il Pirata ….. Davide nell’intervista alla domanda su #Pantani si commuove…. la sua disponibilità nei miei confronti mi fa venire i brividi …. grazie Davide per tutto quello che hai fatto e per le emozioni che ancora riesci a trasmettere!

La rivincita del movimento rosa porta il nome di Vittoria Guazzini

Sono a presentarvi #Vittoria #Guazzini dove nell’occasione della 44^ Edizione del Giglio D’Oro è stata premiata con il premio Gino Bartali. Altra caratteristica di questa ambita premiazione di Patron Saverio Carmagnini è quella di non lasciare nulla al caso, infatti premiare anche il movimento rosa è stato un bel gesto.

La protagonista di Poggio a Caiano,nativa di Peccioli ha fatto parte del quartetto azzurro dell’inseguimento su pista conquistando in questo 2017 per primo il Titolo Europeo in Portogallo per poi anche la maglia iridata sull’anello di Montichiari,bissando anche il nuovo record mondiale. Non tantissimo tempo fa la donna cercava di assumere sembianze maschili per essere accettata nel ciclismo,ma le cose stanno cambiando perché ultimamente la donna sulle due ruote incomincia a suscitare tanto interesse. W il ciclismo femminile!

Il Giglio D’Oro alza la voce con Marco Cavorso “rispettiamo il ciclista”

Il Giglio D’oro si occupa anche del ciclismo giovanile ed è lieto di assegnare un riconoscimento particolare il Memorial Tommaso Cavorso.

Quando si sente il cognome Cavorso subito la mente va a Marco Cavorso padre di Tommaso Cavorso dove quest’utimo è stato vittima di un incidente mortale che poteva essere evitato. Questo è stato l’innesco per cui Marco ha iniziato una guerra sul rispetto del ciclista.

Il Premio per il miglior giovane nella Challenge Memorial Tommaso Cavorso è stato assegnato a Tommaso Panicucci dell’ UC Donoratico campione regionale in linea e migliore esordiente toscano del 2° anno.

Tommaso Panicucci un atleta che fine a qualche mese fa praticava oltre al ciclismo anche il Basket, ed è stato uno degli esordienti che si è messo più in luce.

Complimenti anche alla UC Donoratico per la semplicità  con cui gestiscono il settore giovanile o meglio il futuro del nostro ciclismo.

Rispettiamoci!

La vita è il dono più importante che potevamo ricevere!

Vincenzo Nibali e il Giglio D’Oro

Per la sesta volta il Giglio D’oro è suo. Vincenzo Nibali nel pieno della.sua maturità,ha conquistato il successo dopo una stagione nel corso della quale ha lottato per la vittoria da febbraio a ottobre.

Ha lottato al Giro d’Italia concluso in terza posizione,ha fatto altrettanto alla Vuelta in Spagna finendo in seconda posizione,infine ha chiuso il 2017 con la spettacolare ed esaltante inpresa al Giro di Lombardia entusiasmando tutti.

Tre gare,le due a tappe e la classica di autunno che gli anno premesso di conquistare il primo posto nella classifica del Giglio D’oro,grazie a una seconda parte della stagione in crescendo. Nella prima parte dell’annata Nibali ha gareggiato di  meno,da considerare il suo nuovo Team, dopo un veloce assestamento lo si è visto protagonista dando spettacolo,il Giro di Lombardia rimarrà nella memoria di tutti.

Sei Vittorie al Giglio D’Oro dove Vincenzo considerando i tanti stimoli che lo contraddistinguono potrà recuperare Francesco Moser che ne ha vinti ben nove. Che il 2018 sia con lo squalo!