Archivi tag: Allievi

MARGINONE E GD SPEAKER SI VESTONO DA CAMPIONATO TOSCANO!

Daniel cosa ti aspetti da questo Campionato Toscano allievi?

Saranno oltre cento allievi toscani che si contenderanno il titolo toscano a cronometro. Credo che sia il  presagio di un pomeriggio di festa con tanto agonismo.

Siamo giunti alla 40^ edizione del trofeo Carlo Alberto Pellegrini una manifestazione tra le più importanti per la categoria Allievi a carattere Nazionale.

Si è  la 40^ edizione del Trofeo Carlo Alberto Pellegrini, in questo momento difficile in tanti mollano ma al Marginone e severamente vietato mollare. Proprio perché questa manifestazione è preceduta da ben 39 edizioni il Presidente dell’U.S. Marginone Roberto Donati con tutto il consiglio e tutti i volontari si sono  inventati una magia,trasformando una corsa in linea con una corsa contro il tempo. Detto così sembra una cosa banale ma Vi assicuro che non è proprio così!

Daniel che percorso sarà?

Al Trofeo Carlo Alberto Pellegrini il percorso e la lettura della corsa non è mai stata semplice. E anche se in questa edizione sarà una prova contro  il tempo la storia continua. In tanti pensano e faranno l’errore  di sottovalutare gli 8 km e 200 metri.  Sarà un percorso tecnico e ondulato, il tratto più impegnativo è  la salita di Montecarlo dal versante di Poggio Baldino. Non è un percorso per soli scalatori o passisti sono sicuro che ci sia da vederne delle belle.

Daniel dove ti metterai sullo sgancio o sull’arrivo?

Sai in una cronometro la partenza è più adrenalinica rispetto all’arrivo. Quando l’atleta si trova sulla pedana di sgancio inizia il mio divertimento perché devo iniziare a caricarlo trasformandolo in un leone in gabbia,ma attenzione che la troppa carica ti può  scaricare e giocarti un brutto scherzo! Vediamo se riuscirò a mandare fuori giri qualcuno!

Chi saranno i favoriti?

Lorenzo Conforti della Iperfinish, campione toscano uscente( 2019 a Baccaiano di Montespertoli) e già vincitore della cronometro  di Calenzano. Occhio anche al  pisano Federico Savino della Coltano Grube, secondo nel Toscano 2019, questo sarà  un bello scontro.Ma occhio perché il detto “tra i due litiganti il terzo gode” posso pensare a  Militello, Ricci, Ferri, Salomone, Sitera, Catarzi, Serni, Del Frate, Zanetti.

Appuntamento per le ore?

Dai vi aspettiamo alle ore 14.00 per il primo start. Però se venite prima troverete già un clima di festa e agonismo. Non mi fare la domanda “Dove?”,perché quando arriverete nella zona dei locali della sagra del cencio a Marginone mi sentirete da lontano. Mi raccomando cerchiamo di usare la testa stando a distanza  e indossando la mascherina! Ricordate che se non lo farete non mi farò problemi a fare rispettare tale disposizione.

G.D. SPEAKER DICE DI NO ALLA 72^ COPPA DINO DIDDI LA VERITÀ!

E’ già qualche giorno che gira la voce nel mondo ciclistico Toscano dove il duo G.D.Speaker avrebbe detto di no alla 72^ Coppa Dino Diddi,una competizione internazionale per la categoria allievi. Proprio per questo Daniel Guidi in arte G.D. Speaker ha voluto chiarire l’episodio lasciando una comunicazione al suo addetto stampa a Voi le parole di Daniel:

A Sinistra Daniel Guidi a destra il suo scudiero Dj Jenfry

“Il fatto è vero,non potrò essere presente a tale manifestazione non perché non voglio,ma semplicemente perché non potrò esserci in quanto il mio calendario non viene fatto mensilmente ma viene costruito annualmente, e il 31 agosto e il 1 settembre mi dovrò presentare a Subiaco (RM) per la GF di Subiaco tappa del circuito del Pedalatium .”

A sx il Presidente US Marginone org. 39esimo Trofeo Carlo Alberto Pellegrini a Dx Daniel Guidi

Il fatto risale al giorno di Ferragosto in occasione del 39esimo Trofeo Carlo Alberto Pellegrini dove lo speaker sarebbe stato avvicinato da uno dei Patron della Coppa Dino Diddi per portare la novità “G.D.SPEAKER” nella manifestazione internazionale che si svolgerà il 1°settembre a Pistoia. Proprio per questo Daniel Continua dicendoci:

“Sono lusingato per l’interessamento che c’è stato nei miei confronti,si parla di una manifestazione che ha scritto 71 capitoli e l’idea di raccontare il 72esimo mi incuriosisce tanto. Ma l’impegni presi devono avere la precedenza su tutto si parla di serietà e professionalità. Ho voluto specificare l’episodio perché le persone raccontano l’accaduto incolpandomi di non volere fare il ciclismo giovanile,cosa che mi da parecchio fastidio!”

Come una favola tutto è bene quello che finisce bene,questo chiarimento è stato un segnale che a Guidi il ciclismo giovanile interessa e se lo conosciamo un po’ ci saranno delle grosse novità targate 2020!